Andrea Garosio firma il bis a Gambassi Terme
  • 22 Agosto 2017

GAMBASSI TERME (FI) – Trasferta proficua in terra toscana per il Team Colpack che oggi ha festeggiato un nuovo successo grazie al colpo messo a segno da Andrea Garosio nel 49° Gran Premio Chianti Colline d’Elsa corsa a Gambassi Terme (Firenze). Per il bresciano si tratta della seconda affermazione stagionale. Vittoria in solitaria in quanto sulla salita finale verso il traguardo è riuscito a staccare uno ad uno tutti i suoi avversari. Secondo Leonardo Tortomasi del Team Snep Focus, a 8”, e terzo, a 12”, ha regolato la volata del gruppetto dei migliori il veronese Alessandro Fedeli che ha completato la festa in casa Colpack (foto Rodella).

Applausi anche per Umberto Orsini che si è classificato all’ottavo posto.

Corsa dal percorso impegnativo: da affrontare per tre volte la salita che conduceva verso il traguardo di Gambassi Terme. Fino a una trentina di chilometri dall’arrivo si sono registrati scatti e controscatti, ma nulla di davvero importante. A 30 chilometri dalla fine è arrivato l’attacco solitario di Seid Lizde, sempre del Team Colpack che, tra l’altro, con un’azione simile aveva vinto qui proprio un anno fa. Sembra ripetersi lo stesso film a dodici mesi di distanza in quanto il friulano accumula fino a 1’30” di vantaggio sul gruppo dei migliori.

Questa volta però a quattro chilometri dall’arrivo altri cinque corridori riescono ad acciuffarlo e in questo nuovo gruppetto ci sono anche i compagni Andrea Garosio e Simone Guizzetti. Il finale in salita e una gara ad eliminazione, nel frattempo da dietro rientrano altri corridori, ma davanti tutto solo se ne va proprio Garosio che all’ultimo chilometro si toglie di ruota anche Totomasi, l’ultimo a resistergli, e vola verso il meritato successo. Garosio, 24enne bresciano di Cologne, nelle prossime settimane sarà stagista tra i professionisti con la maglia della Bahrain Merida.

“I ragazzi hanno corso anche oggi molto bene e hanno sempre tenuto sotto controllo la situazione. È stato bravissimo Lizde che ha provato la stessa tattica che lo aveva portato al successo un anno fa, ma questa volto non gli è andata bene. Ha fatto comunque una grande azione. Poi bravissimi gli altri ragazzi e soprattutto Garosio che ha voluto questa vittoria”, ha commentato il direttore sportivo Gianluca Valoti.

Nel frattempo in Francia, al Tour de l’Avenir, continua ad essere il migliore degli azzurri il marchigiano della Colpack Giovanni Carboni. Domani è in programma l’ultima tappa “facile”, poi giovedì ci sarà il giorno di riposo e da venerdì, negli ultimi tre giorni, tre tappe difficili e decisivi nelle quali l’azzurro proverà a giocarsi le sue carte.

Nel prossimo fine settimana la squadra del presidente Beppe Colleoni sarà impegnata sabato 26 agosto alla classica in salita Pessano-Roncola, abbinata al 35° Trofeo MP Filtri – Bruno Pasotto a.m. e domenica 27 agosto al 66° Gran Premio Colli Rovescalesi, a Rovescala (Pavia). Martedì 29 agosto, invece, trasferta veronese per la 65/a Medaglia d’Oro Fiera di Sommacampagna.

Leave a comment