• 19 Luglio 2015

BERGAMO (BG) – Weekend super intenso per il Team Colpack impegnato su numerosi fronti nelle giornate di ieri e di oggi. Partiamo dall’evento che ha tenuto banco per tutta la settimana e vale a dire il 52° Giro ciclistico della Valle d’Aosta che oggi viveva la sua quinta e ultima tappa da Pré St. Didier al Gran San Bernardo. Giornata e Giro che hanno sorriso soprattutto ai corridori stranieri con la vittoria di tappa dell’olandese Koen Bouwman e al trionfo finale in classifica dell’australiano Robert Power. Usciti dalla top ten di classifica i ragazzi della Colpack, si consolano con la conferma e la vittoria finale della maglia a pois di miglior scalatore del Petit Tour di Giulio Ciccone, un risultato di grande importanza, ed il secondo posto finale nella classifica a squadre, alle spalle della Norvegia (nella foto Rodella, le maglie del Giro Valle d’Aosta).

 

DUE SUL PODIO A PASUBIO – Secondo e terzo posto per la Colpack oggi anche nella 78/a Schio – Ossario del Pasubio, che ha visto primeggiare solitario il 19enne Nicola Breda della Selle Italia Cieffe al primo successo tra i dilettanti. Secondo posto per Damiano Cima e terzo Edoardo Affini.

 La formazione bergamasca ha piazzato tra i dieci anche Francesco Rosa, quinto e Simone Bettinelli, decimo (nella foto Rodella, sotto, Cima e Affini in azione).

 

TROIA AZZURRO AL “MATTEOTTI” – Oggi Oliviero Troia con la maglia azzurra della Nazionale Mista Prof-Under ha preso parte al 68° Trofeo Matteotti ed ha saputo tenere il passo dei migliori raccogliendo un ottimo sesto posto finale, arrivato quinto nella volata del gruppo.

 

CIRIE’-PIAN DELLA MUSSA – Ieri, invece, alcuni componenti del team diretto da Antonio Bevilacqua e Gianluca Valoti hanno preso parte alla Ciriè-Pian della Mussa, classica piemontese in salita per la categoria Elite e Under 23. Vittoria del tricolore Elite Davide Pacchiardo (Palazzago). La Colpack ha piazzato al quarto posto Damiano Cima ed al settimo il giovane Edoardo Affini rientrato da poco alle corse dopo uno stop forzato per infortunio e l’esame di maturità.

 

EUROPEI PISTA – Si è concluso ieri per gli Under 23 l'Omnium ai Campionati Europei su pista di Atene (Grecia), la maratona della pista, disciplina olimpica che accorpa sei specialità. Buon sesto posto finale dell’azzurro della Colpack Simone Consonni. Dopo aver vinto alla grande lo scratch d’apertura, ha ottenuto il nono posto nell’inseguimento individuale, il settimo nell’eliminazione, il 10° nel Km da fermo, il sesto nel giro lanciato, concludendo al sesto posto della classifica al termine della corsa a punti. Ha vinto l'oro lo svizzzero Thery Schir. Proprio Consonni con Francesco Lamon erano parte del quartetto azzurro che ha chiuso nei giorni scorsi al sesto posto l’Inseguimento a squadre. Esperienze positive anche per i veronesi Riccardo Minali ed Attilio Viviani. Questa sera è in programma l’Americana.

 

CRONO DI MONGRANDO – Ieri a Mongrando (Biella), prova di Bracciale del Cronoman anche per la categoria Under 23, abbinata al Memorial Danilo Ferrari – Cronosbirro. Vittoria del forte ucraino Marlen Zmorka (Palazzago), mentre Davide Martinelli (Colpack) si è classi

Leave a comment