Doppietta del Team Colpack: Rocchetti vince l’Astico-Brenta, Baldaccini primo a Pinerolo
  • 8 Settembre 2019

BERGAMO (BG) – Il Team Colpack, archiviato il Giro del Friuli, ha vissuto oggi una domenica fantastica. Due vittorie in altrettante gare a cui ha preso parte, entrambe con un assolo finale. Filippo Roccheti ha vinto la Astico-Brenta; Davide Baldaccini ha conquistato il muro di Pinerolo.

Sulle strade del veneto il marchigiano Filippo Rocchetti ha festeggiato la sua seconda affermazione stagionale vincendo il solitaria la 94/a Astico-Brenta. Sul traguardo di Maragnole (Vicenza) è riuscito ad anticipare Andrea Pietrobon (Zalf-Fior) con cui si era avvantaggiato nel finale di corsa. Quinto posto per Jalel Duranti.

“Rocchetti e Duranti sono andati fortissimo – racconta il direttore sportivo Mirco Lorenzetto, siamo usciti da una corsa impegnativa come il Giro del Friuli con una buona condizione ed il morale alto e oggi hanno fatto tutti una bella corsa”.

Sempre nel vivo della gara i ragazzi della Colpack, dopo metà corsa sono rimasti in dieci a condurre con dentro Duranti e Rocchetti e la Zalf in superiorità numerica. Nel finale l’accelerata di Rocchetti e Pietrobon poi negli ultimi 4 chilometri il marchigiana lascia la compagnia dell’avversario e si presenta tutto solo al traguardo.

Un’altra gioia per il presidente Beppe Colleoni  arriva dal Piemonte, con il colpaccio messo a segno dal bergamasco Davide Baldaccini nella Dalle Mura al Muro a Pinerolo. Anche per lui si tratta della seconda vittoria dell’anno. Inizialmente scappa una fuga di 20 corridori con la Colpack – diretta nell’occasione da Ivan Quaranta – che inserisce Giulio Masotto e Luca Colnaghi. Guadagnano fino a 2’30”. Alla fine però vengono ripresi dal gruppo ed è la stessa Colpack a contribuire al ricongiungimento anche perché il finale è da scalatori con tre volte la salita con pendenze fino al 17%. Sono Baldaccini, Alessandro Covi e Davide Botta a scandire il ritmo in testa al gruppo e, nel secondo dei tre giri finali, ad andare a riprendere anche Battistella (Dimension Data) e Corradini (Team Fortebraccio), ultimi due superstiti della fuga iniziale. A quel punto parte al contrattacco proprio Baldaccini, seguito da Guasco della Zheroquadro. I due procedono di comune accordo fino all’ultimo giro, poi a metà salita il bergamasco della Colpack scatta e vola tutto solo verso il traguardo. “Dedico la vittoria a tutta la squadra, al presidente Colleoni e a tutti quelli che mi vogliono bene”, ha detto Baldaccini.