• 11 Maggio 2012

BERGAMO (BG) – Due gare domenica ed una martedì pomeriggio. È questo il nuovo piano gare del Team Colpack per i prossimi giorni.
Domenica 13 maggio il gruppo dei velocisti sarà impegnato a Rodigo, nel Mantovano, per il 43° Gran Premio San Bernardino con partenza alle 15. Il gruppo dei passisti-scalatori, invece, sarà di scena in Emilia, per l’esattezza ad Osteria Grande (Bologna) per la 61/a Coppa Varignana il cui via sarà dato alle 13,30.
Gara abbastanza impegnativa quest’ultima con un circuito finale da ripetere sei volte che caratterizza gli ultimi 20 chilometri di gara con un tracciato decisamente esigente.
Martedì invece 6 atleti del Team saranno in Toscana, a Terranuova Bracciolini, località di Cicogna in provincia di Arezzo, per la classica 62/a Coppa Cicogna (nella foto Rodella, Nicola Ruffoni abbracciato dal suo presidente Beppe Colleoni dopo la vittoria di sabato scorso a Boltiere).

Grazie all’interessamento del responsabile Luca Brischetto e all’impegno della Ridley al fianco della squadra, l’azienda belga, partner tecnico del Team Colpack, ha già provveduto a fare in modo che le nuove biciclette possano arrivare al più presto ai corridori del team rimasti orfani della loro bici dopo il furto avvenuto lo scorso fine settimana al Giro del Friuli. La squadra vuole ringraziare la Ridley per la tempestività dell’intervento.

Chiudiamo riportando un bel messaggio scritto sulla pagina Facebook della squadra nei giorni scorsi da Nicola Ruffoni che ci parla del suo “treno”: “Boltierre e Circuito del Porto: dominio Colpack. Le due corse pianeggianti favorivano un arrivo allo sprint, in precedenza il Team Colpack diciamo che non era mai stato preparato per affrontare un treno e lanciare una volata, quest’anno credo e vedo che dall’ultimo km in poi gli avversari non provano neanche a uscire!!!! sincronia di squadra, che già dai ritiri di quest’inverno stavamo prendendo ma con il tempo abbiamo aggiustato sempre più fino ad arrivare alla perfezione!!!! A Boltierre abbiamo stravinto dominando la fuga con Bocchiola autore di un rientro a 200 battiti che sarebbe stato lo sprinter vincente nel caso di un arrivo in fuga, poi pero il gruppo si è ricompattato e come se non bastasse abbiamo ripreso in mano la situazione tirando una volata perfetta!!!!…… il giorno dopo siamo ripartiti per una nuova avventura che non è andata proprio in porto, anche perche tanti avversari il giorno prima al posto di correre e provare a batterci son stati sul divano!!!! Abbiamo deciso di riprovarci e anche lì abbiamo dominato il finale fino agli ultimi venti metri!!! Peccato solo secondo, quando una squadra del genere meritava un 10 e lode!!! Sono contento di tutti i miei compagni di questo weekend, dai giovani che hanno dato il massimo e li ho visti veramente bene ai vecchi che fino agli ultimi 200 metri mi anno accompagnato per portarmi a giocare la mia carta ogni tanto vincente, non smetterò mai di ringraziarvi”.

 

Leave a comment