Padun perde il primato al Giro Valle d’Aosta, ma è protagonista
  • 16 Luglio 2016

BERGAMO (BG) – Un po’di sfortuna rovina i piani del Team Colpack al 53° Giro Ciclistico Valle d’Aosta – Mont Blanc, ma la squadra è ancora protagonista dell’importante corsa a tappe per Under 23. L’ucraino Mark Padun perde il primato in classifica, fermato prima da una sfortunata foratura che gli fa perdere secondi preziosi e poi dà un momento di difficoltà sulla salita finale (nella foto Rodella, Ravasi e Padun).

La tappa è stata vinta dallo svizzero Kilian Frankiny (BMC Development Team), al quinto posto ha concluso Edward Ravasi a 3’13”, mentre Padun si è classificato al decimo posto con un ritardo di 4’59”.

In classifica generale guida ora proprio il corridore elvetico vincitore oggi della quarta tappa da Chatillon a Fenis. Al secondo posto di tappa e in classifica c’è lo spagnolo Enrique Mas Nicolau a 15” e Padun è terzo a 1’57”. Riconquista posizione Ravasi ora nono a 6’34”.

“Purtroppo abbiamo perso la maglia, però ci siamo difesi bene con Zaccanti e Orsini che hanno lavorato tanto nella prima parte di giornata, ha commentato il direttore sportivo Gianluca Valoti che ha poi aggiunto: “È andata via una fuga di cinque uomini che non erano pericolosi per la classifica generale. Poi in vista dell’ultima salita, con i migliori tornati davanti sono rimasti in sei a condurre con dentro i nostri Padun e Ravasi. Padun è rimasto vittima di foratura, Ravasi gli ha dato subito la ruota poi è rientrato e ha provato ad aiutarlo per rientrare, ma sull’ultima salita i due davanti hanno preso il largo, Padun ha sofferto un po’ e ha pagato qualcosa in più del previsto. Restiamo soddisfatti perché Mark ha vinto una tappa ed è rimasto per tre giorni in maglia e domani sicuramente ci riproviamo”.

Mark Padun resta leader della classifica degli Scalatori.

Nel frattempo al Velodromo di Montichiari, Simone Consonni, sempre del Team Colpack, è in corsa per la conquista di una medaglia al Campionato Europeo dell’Omnium.

Leave a comment