• 25 Aprile 2012

BERGAMO – È mancata solo la vittoria, si dice in certi casi, ma il Team Colpack ritorna dalla trasferta romana per il 67° Gran Premio Liberazione per Under 23 con grande soddisfazione.
Per il terzo posto importantissimo ottenuto da Davide Villella. E, soprattutto, per la consapevolezza di essere stati ancora una volta grandissimi protagonisti ed aver espresso una grande prova di squadra.
A vincere è stato il bergamasco Enrico Barbin della Trevigiani che si è imposto davanti ai compagni di fuga Andrea Fedi, del team Hopplà, e appunto Villella del Team Colpack (nella foto Rodella, il podio).

Una prestazione importante in una gara importante, forse la più prestigiosa del calendario internazionale in Italia. Al via 182 corridori in rappresentanza di 37 squadre (28 club italiani e 9 nazionali) che hanno regalato il consueto spettacolo sull’affascinate circuito di 6 chilometri attorno le Terme di Caracalla, Porta Ardeatina e Porta San Paolo.
A sei giri dalla fine è nata l’azione decisiva per le sorti della corsa promossa da cinque corridori, tra i quali addirittura tre del Team Colpack. Della squadra bergamasca ci sono il già menzionato Villella, ma anche Davide Orrico e Giuseppe Fonzi che dopo aver lavorato molto per dare corpo alla fuga hanno perso contatto dalla testa all’ultimo giro. Con loro quindi Fedi e Barbin. Sprint a tre, con Villella che prova ad anticipare ed entra in riserva troppo presto. Impeccabile invece lo spunto del più esperto Barbin.

La grande prestazione del Team Colpack la si potrà seguire in TV già questa sera nella sintesi su Rai Sport 2 in onda alle ore 20,15.

 

 

Leave a comment