Il Team Colpack vola alle Olimpiadi con Consonni, Ganna e Lamon
  • 5 Agosto 2016

Convocati d’urgenza i ragazzi della Colpack dopo il ripescaggio del quartetto azzurro per Rio2016 e l’esclusione della Russia.

BERGAMO (BG) – Questa stagione 2016 sarà molto difficile da dimenticare nella storia del Team Colpack. Ai già numerosi e prestigiosi successi arrivati in questa prima metà di annata con, tra gli altri, titoli europei e mondiali su pista, all’improvviso arriva anche l’opportunità di partecipare alle Olimpiadi di Rio2016.

Tanto inattesa quanto eccitante è arrivata la convocazione d’urgenza per Simone Consonni, Filippo Ganna e Francesco Lamon che voleranno a Rio de Janeiro per prendere parte alla prova olimpica dell’Inseguimento a squadre.

L’ufficialità della notizia, di cui si era sparsa voce già nel tardo pomeriggio di ieri, è arrivata questa mattina in seguito alla decisione presa nella notte dal Comitato Olimpico Internazionale e dal Tas (tribunale arbitrale dello sport) di escludere il quartetto della Russia dai Giochi e che ha automaticamente aperto le porte dell’Olimpiade all’Italia, settima (e prima delle escluse) nel ranking europeo.

Con i tre ragazzi della Colpack ci sarà anche Liam Bertazzo e tre di loro saranno scelti dal CT Marco Villa per affiancare nel quartetto Elia Viviani che è già in Brasile per correre l’Omnium.

Le prove dell’inseguimento a squadre sono giovedì 11 agosto (qualificazioni) e venerdì 12 agosto (il secondo turno e le finali).

Alcuni di loro si sottoporranno domani a Roma alle visite mediche e alla sistemazione degli ultimi documenti presso gli uffici del Coni, domenica è fissata la partenza per Rio.

Ovviamente atmosfera effervescente in casa del Team Colpack, e particolarmente felice è il presidente Beppe Colleoni. Il direttore sportivo Gianluca Valoti commenta: “Siamo ovviamente contentissimi di questa convocazione, portare degli atleti alle Olimpiadi non è una cosa che capita tutti i giorni. Certo dispiace un po’ per il fatto che sia arrivata così proprio all’ultimo e che i ragazzi non abbiano avuto la possibilità di prepararsi e che non siano al meglio della condizione. Questo per i nostri ragazzi era un periodo di scarico. Consonni e Ganna erano al Sestriere per preparare i prossimi appuntamenti su strada. Eravamo già concentrati sui prossimi obbiettivi: Europei e Mondiali. Ma va bene così sarà per loro comunque una grande esperienza”.

Leave a comment