• 26 Novembre 2014

BERGAMO (BG) – Il Team Colpack annuncia altri due importanti colpi di mercato in vista della stagione 2015. Alla corte di patron Beppe Colleoni approdano anche il toscano Umberto Orsini ed il friulano Seid Lizde. Due corridori di grande valore che potranno portare un importante bagaglio di esperienza alla squadra (nella foto Rodella, Lizde con Martinelli in maglia azzurra agli ultimi Mondiali di Ponferrada).

 

Umberto Orsini, classe 1994, pisano di Santa Croce sull’Arno, nipote dell’ex professionista Andrea Tafi, proviene dalla Mastromarco. Dopo aver espresso il massimo del suo talento nel 2012, all’ultimo anno da Juniores, con 7 vittorie stagionali, tra cui il titolo italiano su strada e la 3GIORNIOROBICA, negli ultimi due anni tra i dilettanti ha maturato esperienza senza ottenere risultati di spessore. “Crediamo che il prossimo anno possa raggiungere la massima maturità per tornare ad esprimersi ad alti livelli, mosso anche dallo stimolo di una nuova squadra e da nuovi obbiettivi”, ha dichiarato il direttore sportivo della Colpack Gianluca Valoti.

 

Seid Lizde, classe 1995, nato a Catania da genitori bosniaci, ma cresciuto a Pordenone, in Friuli, ha vinto quest’anno con la maglia della Zalf-Fior una corsa a Bozzolo (Mantova), arrivando anche secondo al Campionato Italiano a cronometro Under 23 dietro a Martinelli – titolo che l’anno prima aveva vinto tra gli Juniores – e con a maglia azzurra ha partecipato sia agli Europei che ai Mondiali a cronometro. “Considerate le sue capacità di passista e l’attitudine a cronometro, oltre all’esperienza anche internazionale maturata, pensiamo possa essere un innesto importante per la nostra squadra e potrà dire la sua anche sui percorsi più impegnativi”, queste le parole del team manager della Colpack Antonio Bevilacqua.

 

Bevilacqua conclude: “Con l’arrivo di questi due ragazzi abbiamo completato il nostro organico coprendo bene tutte le caratteristiche richieste. Un gruppo completo, ben assortito con il quale speriamo di toglierci ancora belle soddisfazioni”.

 

 

Leave a comment